back to top

Adriano, Bruno e Marcello: il sogno dei fratelli Ducati

Racconti dalla Motor Valley

La Ducati, all’epoca conosciuta come Società Scientifica Radio Brevetti Ducati, venne fondata il 4 Luglio 1926 dai tre fratelli bolognesi Adriano, Bruno e Marcello Cavalieri Ducati, coadiuvati dal padre Antonio.

Spinti dal grande entusiasmo generato dalle scoperte tecnologiche del famoso concittadino Guglielmo Marconi, Premio Nobel e padre della trasmissione radio, iniziarono la produzione di un piccolo condensatore chiamato “Manens” in un laboratorio situato nel centro di Bologna, dove lavoravano insieme a due operai e una segretaria. Nell’arco di soli dieci anni la Ducati si ingrandì enormemente e la produzione si trasferì a Borgo Panigale, dove lavoravano circa 1.600 dipendenti, diventando una delle più grandi realtà industriali dell’epoca.

Durante la Seconda Guerra Mondiale la fabbrica fu distrutta e i fratelli Ducati decisero di introdurre, nel 1946, la produzione del primo prodotto motociclistico, il micromotore ausiliario “Cucciolo”, ideato per sopperire alle necessità di mezzi di trasporto economici, e di facile utilizzo (il Cucciolo era applicabile ai telai delle comuni biciclette).

Nel 1948, i fratelli Ducati cedettero la proprietà alle partecipazioni statali, che continuarono e svilupparono la produzione motociclistica a Borgo Panigale fino al 1984.    

Dettagli
racconto
Organizzazioni Coinvolte
Attività Correlate
Visita guidata alla Fabbrica Ducati
Visita guidata alla Fabbrica Ducati
Altre attività

Scopri altri racconti

Racconti correlati

Leo Turrini racconta la Formula 1 a Imola. Tre episodi che hanno fatto la storia.

Imola è la storia della Formula 1, ma non è una storia come le altre. Imola è il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna. 

Leggi di più