Racconti dalla Motor Valley

Andrea de Adamich: dalla F1 ai corsi di guida sicura e sportiva.

Andrea Lodovico de Adamich debutta nel mondo delle competizioni da corsa nel 1962 al volante di una Triumph TR3, disputando alcune cronoscalate. Poi il Campionato Italiano di Formula 3, vinto nel 1965, gli apre le porte dell’Alfa Romeo, dando vita a un sodalizio che dura ancora oggi a distanza di 50 anni. L’Autodelta, la squadra corse dell’Alfa Romeo, lo chiama infatti per guidare la Giulia GTA, con la quale si laurea per due volte Campione Europeo Turismo, nel 1966 e nel 1967.

Il ritorno alle monoposto è poi nella massima categoria dell’automobilismo alla guida della vettura più prestigiosa al mondo. Nel 1968 infatti Andrea de Adamich sbarca in Formula 1 con il Team Ferrari assieme ai compagni di squadra Jacky Ickx e Chris Amon. Sono cinque le stagioni trascorse nella classe regina e dove, oltre che con la Casa del Cavallino Rampante, de Adamich gareggia anche con i team McLaren, March Engineering, Surtees Racing Organization e Brabham.

Come molti colleghi di quegli anni, Andrea de Adamich alterna la Formula 1 anche ad altre categorie. Diventa infatti uno dei protagonisti assoluti nel Mondiale Prototipi, conquistando con l’Alfa Romeo due vittorie a Brands Hatch e Watkins Glen, mentre nel campionato di Formula 2 trionfa nella  Temporada Argentina al volante della Ferrari Dino F2.

Nel 1974 si ritira dal mondo delle competizioni automobilistiche, ma non da quello dell’auto. Infatti fin dal 1978 diventa l’uomo immagine di Mediaset nello storico programma televisivo “Grand Prix”, dedicato all’automobilismo e al motociclismo. Più avanti riceverà anche le chiavi delle telecronache dei gran premi, diventando così la voce italiana della Formula 1 nel periodo 1991-1996.

Oggi vive nella Motor Valley a Varano de’ Melegari, sulle colline parmensi, dove dal 1990 insegna ai giovani piloti in erba nel suo Centro Internazionale Guida Sicura, situato all’interno dell’Autodromo Riccardo Paletti, a poca distanza dalla Dallara Automobili.

Condividi

Dettagli racconto

Organizzazioni Coinvolte
Aree Coinvolte

Scopri altri racconti

Racconti correlati

Intervista a Nadia Padovani: la prima donna in Italia a guidare un team di MotoGP

Il racconto di Nadia Padovani: la prima donna in Italia a guidare un team di MotoGP. Le difficoltà e le soddisfazioni di una scelta molto difficile. 

Leggi di più