Nuvolari a Parma

Tazio Nuvolari, il "Campione dei Campioni", fece il suo esordio sulle strade del Parmense nel lontano 1921 partecipando al 1º Circuito di Parma in sella ad una moto Garelli di 350 cc. La sua ultima apparizione sulle nostre strade il "mantovano volante" la fece il 13 luglio 1947, pilotando una Ferrari. In entrambe le competizioni si classificò al primo posto.

Nella corsa del 1921, sul percorso Parma-Vicofertile-Collecchio-Parma (12 giri per complessivi 242 km) ci fu una grande partecipazione di pubblico ben alloggiato in tribune alla partenza e all'arrivo ed un notevole numero di concorrenti assistiti ai box delle case motociclistiche. Tra le motociclette, bene in evidenza le Norton monocilindriche, le Frera, le Guzzi, le AJS, le Garelli, le Harley Davidson, le Maffeis, le velocissime Bianchi, le Indian.


Tra i piloti "in primis" Tazio Nuvolari, Achille Varzi, poi Gaetano Tanzi su Norton, il parmigiano Agide Fiaccadori su Garelli, l'altro parmigiano Rienzo Slawitz su Motosacoche (sarà primo nella 750 alla Parma-Poggio del 1923), poi Pierino Maggi e Giuseppe Artusi entrambi su Guzzi 500, Mario Vega su Maffeis, Olindo Raggi su AJS nelle 350, Amedeo Ruggeri su Indian 1000.

Ecco, comunque, una breve cronologia delle "apparizioni" di Tazio Nuvolari sulle strade parmensi:
1921
- 20 maggio - 1º Circuito di Parma - km 242 - Primo cat. 350 (Garelli) in 2h38'29" - km/h 91,724.
1923 - 6 maggio - Parma-Poggio di Berceto - Terzo cat. 350 (Garelli) in 45'41". Secondo nel km da fermo in 49', sesto nel tratto Parma-Fornovo, km 20 in 16'3". Iscritto anche nelle automobili (Diatto n. 16) ma non partito; 26 agosto - Circuito Emiliano - km 637 - Primo assoluto su Indian 1000 in 12h44'24" - tratto cronometrato Vergato-Rocca Toffeno (km 19) in 20'9".
1924 - 30 aprile-4 maggio - Giro motociclistico d'Italia - a Parma km 263 - primo in 3h26'; 11 maggio - Parma-Poggio di Berceto - Iscritto su Chiribiri 1500. Pur essendo uno dei favoriti non partì per un guasto al cambio. Non sarebbe ugualmente partito perché un telegramma della propria casa, la Bianchi, lo diffidava DaL partire ("Gazzetta dello Sport");
28 settembre - 2º Circuito di Parma. Secondo assoluto (Norton n. 37) in 2h58'23" - Giro più veloce assoluto il 10° in 19'18" (km/h 123, 330).
1947 - 13 luglio - Circuito di Parma - Primo su Ferrari in 57'36" alla media di km 93,733.

pagina a cura di Nunzia Manicardi
testo di Gianni Franceschi e Gianni Slawitz dal volume "AC Parma 1913-1998"
per gentile concessione dell'AC Parma