Bandini Automobili

Bandini Automobili

 

 

Michele Orsi Bandini
Via T.Caffarini, 29
53100 Siena (SI)
www.ilariobandini.it

 

 

La storia delle automobili Bandini è legata indissolubilmente a quella del loro costruttore Ilario Bandini: meccanico, imprenditore, pilota, costruttore, ingegnere, organizzatore e molto altro ancora.
La sua vita è la dimostrazione di come passione e tenacia, uniti all'indispensabile talento,
permettano di raggiungere inimmaginabili traguardi.
Partito a 25 anni per l'Africa orientale, l'esperienza accumulata come meccanico e tornitore nelle officine forlivesi gli permette di aprire un'attività di riparazione e noleggio di mezzi pesanti.
Nel 1939 torna in Italia con una somma sufficiente ad aprire un garage nella sua città ed a cimentarsi nelle prime corse in moto e in auto.
E' il 1940 quando disputa la sua prima Millemiglia.
Durante Il periodo bellico dota le auto di serie del suo garage di impianti a gasogeno scoprendo così la sua vocazione creativa.
Nel 1946 vede la luce la prima Bandini, l'unica che si avvale di telaio fiat "solamente" modificato. Già dall'anno successivo, le 1100 sport e 1100 corsa - dotata di un motore fiat trasformato in bialbero -, con cui disputa la Millemiglia del 1949, utilizzano un telaio in tubi a sezione ellittica di origine aeronautica brevettato e costruito da Ilario Bandini, autentica caratteristica distintiva fra le altre auto costruite nel periodo.
Sono le sue performances in territorio americano che, nei primi anni '50, invogliano l'importatore ad ordinare altre Bandini per la categoria 750 sport.
Solo le prime Bandini 750 sport siluro, come le 1100 sono carrozzate in alluminio da Motto, le altre sono prodotte in sede, così come avveniva per i telai.
Spinte prima dai motori americani Crosley modificati e, poco dopo, da quelli bialbero Bandini (che del motore americano utilizzavano solamente il basamento in alluminio a cinque supporti di banco) i modelli "siluro" e "saponetta", spesso con lo stesso costruttore alla guida, disputano numerose gare in circuiti stradali, autodromi o salite italiane, comprese le ultime cinque edizioni della Millemiglia
Il vero successo però arriva dagli U.S.A., dove vengono vinti i campionati statunitensi nel '55 e '57 (seconde nel '54 e '58 e '61).
Dal '61 al '63 restano imbattute negli stati del sud/est rimanendo ai vertici della categoria HM per molti anni anche equipaggiate di motori o in categorie diverse. Giungono così richieste anche per monoposto "corsa 750", "f.junior", GT 750 (carrozzeria Zagato) e 1000 GT.
Gli ordini per le vetture portano anche prestigiosi riconoscimenti quali le "chiavi della città di Daytona", plurimi inviti a trasferire l'azienda da loro e la laurea ad honorem in
ingegneria meccanica che testimoniano l'apprezzamento degli americani per il costruttore romagnolo. Ma, dalla metà degli anni Sessanta, poichè gli investimenti necessari non erano alla portata di un piccolo ma sempre autonomo costruttore privato, l'esperienza giovanile in Africa e l'attaccamento alla sua terra lo fanno dedicare unicamente alla produzione e assistenza di pochi prototipi di auto sport (con motori 850,1000 e 1300 16 V che già dal '59 erano integralmente Bandini) ma anche all'organizzazione di eventi quali il "Salone di auto e moto da competizione" tenutosi a Forlì dal '75 al '80 e la cronoscalata "Predappio-Rocca delle Camminate", gara che per
cinque volte lo vide vincitore al volante delle sue vetture.
Insignito dal CONI di una medaglia al merito sportivo per la carriera, dal 1992, solo dopo aver ultimato la "Bandini 1000 turbo 16V", riposa nel cimitero di Villarovere, suo paese natale.
Nel 2002, la città di Forlì, lo omaggia intitolando una sua piazza ad "uno dei più importanti costruttori italiani di auto sport".

Testo a cura del Dott. Dino Bandini, tratto dal libro "Ilario Bandini" di Franco Fabbri e Cesare Sangiorgi

 

L'inviato volante

Video Blog MotorValley

Video Blog Motori

Video Blog MotorValley Guarda i video dei motori.
Clicca qui »

Pubblicazioni

Richiedi pubblicazioni gratuite dell'Emilia Romagna.
Clicca qui »

Newsletter