Home / News / GRAN PREMIO TRIBUL MASTERCARD DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI: I DIECI GIORNI DELLA RIDERS’ LAND

GRAN PREMIO TRIBUL MASTERCARD DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI: I DIECI GIORNI DELLA RIDERS’ LAND

300.000 partecipanti al programma di The Riders’ Land Experience sul territorio, un week end a MWC ad oggi a +10% delle prevendite rispetto al 2016 (158.000 presenze), un indotto economico superiore ai 65 milioni di euro (ogni euro investito sull’evento ne produce 7,1): sono gli ambiziosi obiettivi che i promotori del Gran Premio Tribul Mastercard di San Marino e della Riviera di Rimini contano di centrare nei prossimi dieci giorni e che sintetizzano l’esito dello straordinario impegno organizzativo che coinvolge Regione Emilia-Romagna con la Motor Valley, i cinque comuni della Riviera di Rimini (Bellaria Igea Marina, Rimini, Riccione, Misano Adriatico e Cattolica) con la Provincia di Rimini e Misano World Circuit e la Repubblica di San Marino.

Ai numeri si aggiungerà il fenomenale effetto mediatico prodotto da una sala stampa con 350 giornalisti e fotografi da tutto il mondo, oltre ai collegamenti televisivi nei cinque continenti.

Un altro elemento di rilievo è anche l’occasione di lavoro che rappresenta la MotoGP. Solo per ciò che concerne l’evento in pista sono coinvolte 80 aziende del territorio e oltre 2000 persone a vario titolo sono impiegate nella settimana.

Questa mattina alla sala press conference di Misano World Circuit, in occasione della conferenza stampa di presentazione del Gran Premio Tribul Mastercard di San Marino e della Riviera di Rimini sono intervenuti Andrea Corsini (Assessore al Turismo Regione Emilia Romagna), Stefano Giannini (Delegato per la Provincia di Rimini alla MotoGP), Augusto Michelotti (Segretario di Stato al Turismo della Repubblica di San Marino), Marco Podeschi (Segretario di Stato allo Sport della Repubblica di San Marino), Andrea Albani (Managing Director Misano World Circuit), Andrea Cicchetti (Coordinatore MotoGP) e il designer Aldo Drudi.

Il weekend con la MotoGP è reduce da due edizioni entusiasmanti che hanno visto la crescita esponenziale del pubblico: dagli 88.000 spettatori del 2014 si è passati ai 152.000 del 2015 (casse chiuse la domenica), fino al record dei 158.000 spettatori dello scorso anno e il quarto posto assoluto nel calendario MotoGP per affluenza nella giornata di gare, con 100.496 spettatori.

A pochi giorni dalla prossima edizione i dati di prevendita sono superiori del 10% sulla passata edizione e si sono impennati dopo i successi di Dovizioso e le ottime prestazioni di tanti piloti della Riders’ Land; alcune tribune sono già sold out ma c’è ancora buona disponibilità di biglietti, anche in virtù dell’aumento della capienza a 110.000 posti con le nuove tribune realizzate o ampliate.

I telespettatori collegati da tutto il mondo con Misano (i dati del 2016 parlano di quasi un miliardo di persone) e il pubblico in circuito, vedranno l’intervento realizzato sulle vie fuga del Marco Simoncelli, utile a caratterizzare l’evento per collegarlo al territorio.

Un progetto, commissionato dai promotori della MotoGP e curato da Aldo Drudi e Drudi Performance (firme anche del poster ufficiale 2017 presentato a Barcellona) che s’innesta e impreziosisce il percorso avviato da Misano World Circuit in stretta sinergia con Regione Emilia-Romagna, Motor Valley, Provincia di Rimini e Repubblica di San Marino, per affermare un’identità che sintetizza valori sociali, culturali, sportivi ed economici espressi da un territorio conosciuto nel mondo per la sua passione per i motori.

L’intervento cromatico sulle cinque vie di fuga (variante del Parco, Brutapela, Quercia, Carro, Misano) trasmetterà a tutto il mondo un messaggio grafico che identificherà in maniera evidente e ben leggibile il Gran Premio Tribul Mastercard di San Marino e della Riviera di Rimini, sintonizzando e fondendo evento, pista e territorio.