Museo Ducati

Museo Ducati

Il Museo Ducati, inaugurato nel 1998, è un vero e proprio concentrato di identità Ducati e al contempo uno strumento della strategia di marketing voluta dall'ex amministratore delegato e presidente Federico Minoli. Il percorso espositivo, incentrato sulla passione per le corse, può essere letto su due livelli: uno più spettacolare, simboleggiato dalla forma semicircolare che ricorda le curve di una pista, e uno di approfondimento cronologico-tematico. Nel primo, sull'immaginaria pista, si snodano in parata le moto protagoniste dei successi su strada e su circuito, dal 1946 ad oggi. Le sezioni tematiche, vere e proprie stanze, permettono di approfondire diverse fasi della storia Ducati dando al visitatore la possibilità di entrare in contatto con i valori e il patrimonio storico dell'azienda. La prima sezione è dedicata al Cucciolo e al debutto della Ducati nella produzione
di moto. La seconda si sofferma sui traguardi raggiunti dalla Marianna nelle competizioni di gran fondo. Nella terza sezione si dedica spazio alla "meteora" dei bicilindrici paralleli trialbero, indissolubilmente legati al nome di Mike Hailwood, nonché al geniale ingegner Taglioni che ha reso grande il nome Ducati applicando
il sistema desmodromico alle moto. La quarta sala è dedicata al ritorno alle competizioni ufficiali con gli innovativi motori bicilindrici a "L" che hanno portato alle vittorie di Paul Smart alla 200 Miglia di Imola nel 1972 e di Mike Hailwood al Tourist Trophy del 1978. La quinta sezione si concentra sul motore Pantah che ha permesso alla TT2 e alla 750F1 di affermarsi nelle competizioni degli anni Ottanta. Nella sesta è documentata la nascita nel 1986 (in piena era Cagiva) dell'innovativo motore "quattro valvole", frutto del lavoro di Bordi e Mengoli, che dà il via ai trionfi in Superbike. Chiudono il percorso espositivo gli ultimi modelli Racing e la settima stanza dedicata al mondo delle moto GP. La visita al museo Ducati è abbinata a un breve tour in azienda che dà la possibilità ai visitatori di vedere le diverse fasi del processo produttivo.

Sede: via Cavalieri Ducati, 3 • 40132 Borgo Panigale, Bologna
Tel. +39 051 6413343 • Web: www.ducati.com/it/heritage/museum.jhtml

 

È possibile effettuare la visita al museo e alla fabbrica solamente in seguito a prenotazione, accompagnati da una guida e nei giorni e orari stabiliti.
Prenotazioni compilando il form apposito sul sito internet o telefoniche  (da lunedì a venerdì dalle 10:00 alle 11:00 e dalle 14:00 alle 16:00).

Orari di visita: da lunedì a venerdì: visite continue a rotazione dalle 9:30 alle 11:30 e dalle 14:30 alle 16:00 per piccoli gruppi (max 10 persone), dalle 9.45 alle 15.15 (da 11 a 50 persone). Sabato la visita guidata è prevista al solo Museo negli orari: 10:00, 11:00 e 12:00. Il sabato la visita guidata combinata fabbrica e museo è riservata esclusivamente ai soci DOC - Club Ufficiali Ducati - (min. 10 persone), previa prenotazione.
Chiuso la domenica, vacanze pasquali, durante il periodo di chiusura estiva dell'azienda, periodo natalizio e festività del calendario italiano.

Le visite guidate sono disponibili in italiano e in inglese. Solo per grandi gruppi e secondo disponibilità, anche in francese, tedesco e spagnolo.

Ingresso a pagamento.

 

L'inviato volante

Video Blog MotorValley

Video Blog Motori

Video Blog MotorValley Guarda i video dei motori.
Clicca qui »

Pubblicazioni

Richiedi pubblicazioni gratuite dell'Emilia Romagna.
Clicca qui »

Newsletter