Home / Collezioni / COLLEZIONE VESPA MAURO PASCOLI

COLLEZIONE VESPA MAURO PASCOLI

Vespa graffiate, bollate, vissute, insultate dal tempo e dall’usura. Ma vive, funzionanti, amate, esposte. Ecco la Collezione Vespa Mauro Pascoli, inaugurata a Ravenna il 10 maggio 2008. Un posto dove i pezzi più belli sono quelli più carichi di storia, con la pelle metallica offesa dai segni dei chilometri fatti o da una caduta avvenuta chissà dove.
Mancava, questo museo. La necessità non era pratica ma, probabilmente, emotiva. Colmare questo vuoto in un mondo materiale è difficile, quasi impossibile. Pascoli ha però centrato l’obiettivo, riuscendo a coinvolgere nel suo intento non solo la famiglia ma anche molti vespisti che, spontaneamente, hanno offerto al museo materiale utile per l’allestimento. Chi, negli anni scorsi, ha avuto la possibilità di visitare il precedente allestimento della collezione, chiamato “La bella in mostra”, è invitato a ritornare a Ravenna.
I 500 metri quadrati del museo, realizzato su due piani, obbligano ad un percorso da effettuarsi a velocità minima. I particolari da vedere sono tanti e sono consigliabili almeno due ore di permanenza o più visite, magari in compagnia di Mauro Pascoli. Il racconto è lungo: 150 veicoli tra Vespa, Ape, ciclomotori, motori nautici; oltre 1.500 tra manifesti, locandine, fotografie, poster, calendari; 1.000 placche di partecipazione a raduni, 300 trofei e coppe di gare di regolarità; 300 modellini, 30 Vespa giocattolo e una grande varietà di accessori originali realizzati dal 1946 ad oggi. Imponente anche la documentazione: 200 cataloghi di parti di ricambio e manuali, 200 libretti di uso e manutenzione.
La “Collezione Vespa Mauro Pascoli” è a Ravenna, presso il centro commerciale “M.I.R.”, in via Faentina 175/A (zona Fornace Zarattini).